venerdì 25 aprile 2014

The 3 days Jungle Experience

Day 3 - THE JUNGLE EXPERIENCE COMINCIA - ELEFANTI !

Il giorno dopo esserci ambientati nella bellissima Chiang Mai, eccoci pronti per un'esperienza nella vera Thailandia ! Partiamo con un tour organizzato di 3 giorni e 2 notti. In giro per la città potete trovare molti uffici che offrono le più svariate escursioni.

La prima tappa è la Mae Sa Orchid and Butterfly Farm. Una magnifica serra che presenta una vastissima varietà di orchidee e farfalle tropicali. Sembra di essere immersi in un sogno.




giovedì 24 aprile 2014

Welcome to Thailand - Bangkok and Chang Mai

Dopo una settimana impiegata per ambientarci - e soprattutto per darci alla pazza gioia - ho finalmente trovato il tempo di aggiornare il Blog su questa fantastica avventura.

Le pagine da scrivere sono decisamente tante, perciò ne verrà fuori ben più di un post !

Day 1 - BANGKOK

Partiti il 17 Aprile mattina da Roma, arriviamo finalmente in Thailandia il 18 Aprile sera - dopo uno scalo a Colombo ed uno a Kuala Lumpur - e ad attenderci ci sono la folla ed il caldo di Bangkok, dove - per il momento - abbiamo soggiornato solo una notte, per riprenderci dal viaggio durato più di 24h. Per fortuna avremo occasione di ritornarci più avanti !

Abbiamo passato la notte al Lub - d Hostel di Silom, un ostello nuovo, moderno e pulitissimo, nonché pieno di giovani. Il migliore in cui sia mai stata a dire il vero.



Il giorno dopo, c'inoltriamo alla scoperta della capitale, mentre ci rechiamo verso la stazione di Hua Lamphong per comprare i biglietti del treno che, quella notte, ci avrebbe condotto a Chiang Mai.
Una città come Bangkok non può che coinvolgerti pienamente. Modernità di stampo occidentale e tradizioni asiatiche convivono in un mix assolutamente originale.

mercoledì 16 aprile 2014

Prima di partire per un lungo viaggio: Sud - Est Asiatico e Nuova Zelanda

Incredibile a dirsi, ma domani a questa stessa ora starò per imbarcarmi sul volo che mi porterà verso la più grande delle avventure che io abbia mai affrontato nella mia vita.

Questi due mesi in Italia sono stati forse troppo brevi, ma sicuramente intensi ed emozionanti, nonché piuttosto impegnati anche per i vari preparativi riguardanti non solo il viaggio in questione, ma anche altre faccende - tipo la laurea.

Questa mattina, mentre mi disperavo davanti al maledetto trinomio zaino - valigia - armadio, mi è balenato in mente che forse sarebbe stato il caso di scrivere un post su tutti quelli che sono i preparativi necessari per affrontare un viaggio del genere, da come fare per ottenere i vari visti, ai consigli per eventuali vaccini, su cosa portarsi dietro, ecc ... Che cosa fare, insomma, prima di partire ?!

Pianificare il Viaggio
Innanzitutto bisogna scegliere dove andare e i luoghi d'interesse che assolutamente non ci vogliamo perdere - almeno a grandi linee -, per quanto tempo e quale budget si vuole rispettare.
Nel nostro caso, il viaggio si svolgerà - sempre a grandi linee - nel modo seguente:

2 mesi di tour nel Sud - Est Asiatico + circa 6 mesi di working holiday in Nuova Zelanda.
Per quanto riguarda il nostro giro turistico in Sud - Est Asiatico:

Thailandia
Volo da Roma a Bangkok con sosta nella capitale per una notte, il giorno dopo prenderemo il treno notturno diretto a Chiang Mai dove, noleggiando un mezzo per spostarci autonomamente, quali una jeep o un motorino, avremo occasione di girare il cosiddetto "Triangolo d'oro", ovvero la zona tra Chiang Mai e Chiang Rai, nota per i suoi paesaggi naturalistici mozzafiato e per i numerosi parchi e riserve naturali - come quella degli elefanti. Tempo previsto: 9 giorni circa.

venerdì 11 aprile 2014

Graduation, part 2

Il 27 Marzo 2014 è arrivata la tanto sognata ed attesa Proclamazione di Laurea e, finalmente, posso sentirmi ufficialmente Dottoressa in Scienze della Comunicazione !!!

Il Dipartimento in Via Azzo Gardino a Bologna era assolutamente stipato. Circa 150 studenti han preso la laurea nelle discipline della comunicazione insieme a me quel giorno, potete dunque immaginare la folla festante de i neo - dottori e dei loro parenti e amici. Semplicemente meraviglioso.
Dopo la proclamazione la festa è continuata la sera presso l'Hotel Monte del Re di Dozza, dove avevo fatto sistemare una sala con un buffet e della musica per poter celebrare tutti insieme. Tutto si è svolto perfettamente, lo staff responsabile ha davvero fatto un ottimo lavoro. Grazie a Cristiana per essersene occupata così meravigliosamente.

La giornata (e serata) è riuscita addirittura superare le mie aspettative. Nessuno dei miei parenti o amici è mancato all'occasione, e questo mi ha veramente colpita. E' bello sapere di avere tante persone che tengono a te e sulle quali puoi sempre contare. I miei amici ed il mio ragazzo poi ... si sono davvero dati da fare per conciarmi ed umiliarmi per bene ! Non so davvero quanto lavoro ci sia stato dietro tutti gli scherzi che ho ricevuto ... vorrà dire che la prenderò come una grande dimostrazione di affetto !

Mi sento davvero di dire un GRAZIE grande grande a tutte queste persone, che hanno contribuito a rendere questa festa così speciale e meravigliosa. Non penso di essermi mai sentita più felice in vita mia.

Si chiude così un capitolo, un percorso bellissimo che mi ha portato davvero tante soddisfazioni. La voglia di continuare a studiare ed imparare c'è ancora, adesso bisogna solo capire dove indirizzarla ... ma per questo ci sono ben 7 mesi di riflessione oltreoceano ad aspettarmi !
Nel frattempo, vi lascio alle splendide foto di questa giornata.


martedì 8 aprile 2014

A Milano per Klimt - Going to Milan for Klimt


 
 
 Ormai tutt'Italia ne parla, ma la mostra "Klimt, alle origini di un mito" che dal 12 Marzo fino al 13 Luglio 2014 è ospitata a Palazzo Reale, a Milano, lascia davvero
senza fiato.
Nonostante alcune critiche piuttosto negative che avevo letto su Internet a proposito di questa esposizione e che mi avevano già preparata ad una certa delusione, devo dire che la mostra si è rivelata davvero piacevole ed interessante.
L'unico modo per rimanere poco soddisfatti, sarebbe quello di pretendere di trovare, all'interno di questo palazzo, quelle opere, ormai fortemente note e commercializzate, che vengono più tipicamente attribuite all'artista viennese. Non troverete nè "il bacio" nè le "tre età della donna", anzi, le opere che possano rientrare nel periodo di produzione prettamente simbolista di Klimt presenti all'interno della mostra sono ben poche, per quanto magnifiche - troverete ad esempio "Salomè", "Il Girasole", "Adamo ed Eva", ecc ....
 
Ciò che questa iniziativa si è proposta di fare è di raccontare, grazie al contributo e alla collaborazione con il Museo Belvedere di Vienna, la vita, la famiglia, i dolori, le passioni, la formazione professionale e il mutamento stilistico di Gustav Klimt, attraverso sue opere anche meno famose, ma semplicemente fantastiche, nonché schizzi e progetti e i lavori di altri artisti appartenenti al suo gruppo, quali il fratello Ernst e l'amico e collega Franz Matsch.
 
La mostra ti conduce attraverso un viaggio estremamente curato e dettagliato che ti permette di comprendere al meglio l'artista sia sotto il profilo artistico sia psicologico, grazie anche alle audio guide fornite gratuitamente all'ingresso che descrivono perfettamente lo stile ed i contenuti delle opere esposte.
Tutti conoscono Klimt per il suo prezioso e particolare simbolismo, quello che nessuno sa, o che comunque non considera, è anche la sua straordinaria abilità nella pittura realista, genere a cui si dedicò nei primi anni della sua attività.